SALVIA apiana  – Salvia Sacra

8,00 12,00 

SALVIA apiana  – Salvia bianca – Salvia Sacra

  • Arbusto perenne.
  • Famiglia delle Lamiaceae.
  • Altezza fino a 100 cm.
  • Fiori bianchi , fiorisce da maggio.
  • Rusticità: tollera il freddo fino a -10°C, sopporta benissio il caldo.
  • Terreno molto ben drenato.
  • Pieno sole.
  • La Salvia Sacra è molto utilizzata per la fumigazione da chi pratica Yoga o Meditazione. Nativa della California, cresce spontanea nei terreni più asciutti. Il vasto impiego per la creazione di Smudge Stick l’ha portata ad essere una pianta a rischio in Natura, e quindi protetta. Per questo motivo consigliamo la coltivazione in casa, inoltre per chi pratica in Italia è importante poter scegliere un vivaio italiano che non utilizza pesticidi o diserbanti, ma coltiva da seme all’interno di un giardino naturale.
  • Coltivare la Salvia apiana è semplice sia in terra che in vaso. Essendo una pianta nativa di luoghi desertici, è importante non eccedere con le irrigazioni, e stare molto attenti ai ristagni, soprattutto nei sottovasi. E’ una pianta a crescita non rapidissima, raggiunge il pieno sviluppo nell’arco di qualche anno e non richiede troppe concimazioni che potrebbero indebolirla. La cosa migliore è coltivarla al suo ritmo e raccogliere le foglie alla base dei rami, che naturalmente tenderebbero a seccarsi e a cadere man mano che la pianta cresce. Nei climi freddi è una pianta decidua, perde il fogliame per riprendere a vegetare con l’aumento delle temperature. Se necessario, a fine inverno è bene potarla per stimolare la crescita dei nuovi getti. In caso di gelate severe è opportuno metterla al riparo.

Descrizione

SALVIA apiana  – Salvia bianca – Salvia Sacra

  • Arbusto perenne.
  • Famiglia delle Lamiaceae.
  • Altezza fino a 100 cm.
  • Fiori bianchi , fiorisce da maggio.
  • Rusticità: tollera il freddo fino a -10°C, sopporta benissio il caldo.
  • Terreno molto ben drenato.
  • Pieno sole.
  • La Salvia Sacra è molto utilizzata per la fumigazione da chi pratica Yoga o Meditazione. Nativa della California, cresce spontanea nei terreni più asciutti. Il vasto impiego per la creazione di Smudge Stick l’ha portata ad essere una pianta a rischio in Natura, e quindi protetta. Per questo motivo consigliamo la coltivazione in casa, inoltre per chi pratica in Italia è importante poter scegliere un vivaio italiano che non utilizza pesticidi o diserbanti, ma coltiva da seme all’interno di un giardino naturale.
  • Coltivare la Salvia apiana è semplice sia in terra che in vaso. Essendo una pianta nativa di luoghi desertici, è importante non eccedere con le irrigazioni, e stare molto attenti ai ristagni, soprattutto nei sottovasi. E’ una pianta a crescita non rapidissima, raggiunge il pieno sviluppo nell’arco di qualche anno e non richiede troppe concimazioni che potrebbero indebolirla. La cosa migliore è coltivarla al suo ritmo e raccogliere le foglie alla base dei rami, che naturalmente tenderebbero a seccarsi e a cadere man mano che la pianta cresce. Nei climi freddi è una pianta decidua, perde il fogliame per riprendere a vegetare con l’aumento delle temperature. Se necessario, a fine inverno è bene potarla per stimolare la crescita dei nuovi getti. In caso di gelate severe è opportuno metterla al riparo.

Salvia apiana, salvia sacra

La Salvia apiana è originaria degli Stati Uniti meridionali e del centro America. Grazie alla gran quantità di olii essenziali e resine contenute nei suoi tessuti, è tradizione utilizzarla per le fumigazioni, come un incenso. Si fanno essiccare le foglie singolarmente o legate all’interno di smudge stick, e si bruciano per sprigionare un fumo considerato benefico sia per rimuovere le tensioni che per purificare gli ambienti.

Diffusione

Negli ultimi anni questa pianta è diventata molto popolare, tanto che il suo consumo massiccio l’ha messa a rischio, inoltre è difficile trovare piante coltivate in modo sostenibile, sia dal punto di vista ambientale che dei diritti dei lavoratori. Consigliamo di coltivarla nel proprio giardino per un maggior controllo della qualità. Al Vivaio Terraluna la cresciamo da seme, senza utilizzare sotanze che possano nuocere alla salute di chi la utilizza, che si tratti di umani o animali indistintamente.

Coltivazione della Salvia bianca

Si coltiva proprio come la Salvia officinale, da cui si differenzia principalmente per la colorazione dl fogliame e per la fioritura bianca, da cui deriva il suo nome di Salvia bianca. E’ amatissima dagli impollinatori, motivo in più per averla in giardino.

 

 

Leggi come coltiviamo le nostre piante

Seguici su Instagram

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Vaso

,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.