Blog

Intervista a Francesco Fedelfio

Chi frequenta Instagram in cerca di consigli di giardinaggio lo conosce sicuramente. Francesco Fedelfio è conosciuto come Green FFink, è un garden designer e aiuta le persone a curare e trasformare il proprio spazio verde.

Qualche settimana fa ho avuto il piacere di conoscerlo di persona, quando è venuto a trovarmi in Vivaio. in questa occasione ho avuto conferma della sua gentilezza e del suo garbo, poi è nata l’idea di questa intervista, la prima di una serie dedicata a professionisti del verde con un approccio sostenibile ed etico. Ora lascio la parola a lui per conoscere meglio ciò di cui si occupa con passione e competenza, e gli ho anche chiesto qualche consiglio per noi.

Francesco Fedelfio

Buongiorno Francesco, ci racconti il tuo lavoro?

Buongiorno Carla, certamente. Sono un progettista del verde, ovvero, aiuto le persone a ottenere un giardino o un terrazzo adatto alle loro esigenze, così da avere un angolo verde in cui rilassarsi e rinvigorirsi.

Secondo la tua esperienza quali sono le caratteristiche del giardino del futuro, che dovrà vedersela con la crisi climatica?

Un giardino che duri negli anni deve essere composto da piante adatte alla zona in cui verranno messe a dimora. Quello che faccio da diversi anni, è progettare uno spazio verde pensando, appunto, a come sta cambiando il clima. Serviranno piante con poca necessità d’acqua e che siano tenaci a eventi estremi, come grandinate e raffiche di vento. Un altro aspetto fondamentale, per me, è creare giardini che abbiano bisogno di poca manutenzione perché, a causa del lavoro e altri impegni, le persone hanno sempre meno tempo.

Il terrazzo di Francesco Fedelfio

Concordo, inutile creare giardini fantasmagorici che in pochi anni si trasfigurano perché richiedono troppo lavoro. So che hai acquisito un terreno e stai progettando un grande giardino. Come è nata l’idea e quale sarà il suo scopo?

L’idea è nata perché ho sempre vissuto in campagna e dopo pochi anni nel vivere in città avevo bisogno di un posto immerso nella natura. Trovai un terreno appena prima del lockdown e nel periodo successivo, data la situazione, pensai che probabilmente molte altre persone potessero avere la mia stessa necessità.

Collaborando già con delle associazioni sul territorio, mi venne in mente che poteva diventare uno spazio dove fare didattica ai bambini, e accessibile e fruibile a persone che utilizzano la carrozzina (categoria di persone che purtroppo vengono marginalizzate). Per fare questo ho pensato a diversi ambienti, come il bosco, il campo fiorito, il biolago, l’orto, e alla realizzazione di percorsi sensoriali.

(Ti lascio qui il link se vuoi leggerti qualcosa di più 😊  https://greenffink.com/giardino-giardinaggio/un-giardino-fruibile-sostenibile-didattico )

Il progetto del giardino di Francesco Fedelfio

E’ un progetto meraviglioso, seguiremo gli sviluppi suo tuo profilo Instagram! Ma ora ti va di consigliarci 3 piante per i nostri giardini che porteresti su un’isola deserta e di spiegarci perché?

-Gillenia trifoliata è la mia erbacea perenne preferita.  Bellissima fioritura candida stellata, fogliame decorativo che in autunno si accende di un bel arancio acceso.

-Amelanchier lamarckii è il mio arbusto preferito perché è bello tutto l’anno. Ha una bella struttura durante l’inverno, fiorisce di bianco abbondantemente e seguono frutti commestibili. Bellissimo foliage autunnale.

-Il mirtillo (Vaccinium myrtillus) perché adoro la categoria dei piccoli frutti e in particolare questo. Durante l’autunno si tinge di rosso con i frutti blu attaccati.

Terrazzo

Ci consiglieresti anche 3 libri su giardini e giardinaggio?

Visto che stanno cadendo le foglie degli alberi, “Giardini d’inverno – Una stagione reinventata” di Cedric Pollet. Per chi pensa che il giardino durante l’inverno sia triste e noioso, questo volume farà cambiare sicuramente idea. Si parla di giardini, magnifici durante la stagione fredda, e di piante. Le specie vegetali, poi, sono divise per cortecce decorative, fioriture, bacche e piante architettoniche che doneranno bellezza al giardino

Enciclopedia di piante e fiori della RHS. Penso sia una delle enciclopedie più complete. Rispetto ad altre, la cosa interessante è che viene specificato il portamento delle piante con la figura della sua silhouette, perché gli alberi non sono tutti con un fusto e una sfera come chioma. Poi ci sono varie liste in condizioni climatiche e di suolo particolari.

“Per un giardino mediterraneo” di Olivier Filippi. In questo testo vengono affrontati temi fondamentali per chi possiede o chi fa giardini mediterranei. Si passa da un metodo particolare di messa a dimora della pianta, alla gestione dell’acqua, manutenzione, codice aridità, per finire con un’ampia lista di piante.

Green FFink

Grazie, Francesco, bellissimi consigli. Ora ti salutiamo, chi volesse richiedere una tua consulenza dove può trovarti?

Oltre alla consulenza dal vivo, ho attivato con successo la consulenza online e sto aiutando diversi proprietari di casa con i loro spazi verdi in tutta Italia. Posso essere contattato tramite email info@greenffink.com o su Instagram (@greenffink)

Ti ringrazio e ti auguro buon lavoro!

_________________________________

Iscriviti alla nostra newsletter

Sfoglia il nostro catalogo

Seguici su Instagram

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.