Blog

Perenni, biennali e annuali

annuali biennali perenni

Per scegliere le piante del proprio giardino è fondamentale conoscere la differenza tra perenni, biennali e annuali, che consiste principalmente nel loro ciclo vitale e quindi nella loro durata.

Perenni

Le piante perenni sono piante che, come dice il nome, durano più anni. Perenni però non significa eterne, quindi potremo distinguere tra perenni a vita breve o a vita più lunga, anche di parecchi anni. Anche le condizioni del giardino concorrono a determinarne la longevità (tipo di terreno, stagioni particolarmente dure, disponibilità idrica,…). Tra le perenni ci sono piante che mantengono per tutto l’anno la parte aerea, e quelle che invece hanno un riposo vegetativo invernale, e quindi sembrano morte, mentre riprenderanno a vegetare col ritorno di caldo e luce.

Biennali

Le piante biennali sono quelle che impiegano 2 anni a compiere il loro ciclo vitale. Se seminate in primavera o in autunno, resisteranno al gelo e fioriranno nella primavera successiva, per poi andare a semenza e seccarsi. Talvolta, se eliminati i fusti che portano il seme o in altri casi particolari, le biennali tendono a comportarsi come perenni a vita breve, durando più di due anni.

Annuali

Le piante annuali sono piante che compiono il loro ciclo vitale in un anno. Nascono in primavera, producono fiori dal primo anno, vanno a semenza e poi muoiono con l’arrivo del gelo. Tuttavia in climi piuttosto miti alcune annuali possono durare più di un anno tollerando alcune gelate.

Seguici su Instagram

Sfoglia il nostro catalogo

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.